martedì 10 settembre 2013

Sicurezze e privacy di Facebook

Hai accettato l'amicizia di Gattina Mielosa e poi hai scoperto che in realtà era un soriano spelacchiato che ti copiava i tuoi contenuti? Un tale del quale hai accettato l'amicizia ti ha iscritto a tua insaputa nel gruppo Giovani Nazisti con la Svastica tattuata sul petto ? Un tuo contatto manda messaggi erotici a tutte le tue amiche facendoti passare per una agenzia di scambisti ? Ecco forse hai usato facebook con un pochina di troppa buona fede ma se non sei la reincarnazione di madre Teresa di Calcutta e non ambisci ad entrare in paradiso a suon di fanfara, forse ti conviene porre dei limiti a chi può chiederti il contatto sul primo dei social network oggi presenti in rete: Facebook.
Sebbene dovrebbe essere una delle primissime cose da fare non tutti sanno che vi sono le impostazioni della privacy.
Per modificare la visibilità clicca sul pulsante account quello a forma di rotellina o ingranaggio, si aprirà un menu a tendina dove vi è la voce: impostazione sulla privacy.
Puoi cosi decidere se far visualizzare i tuoi dati solo agli amici, solo a te o al pubblico. Si può anche nascondere la lista dei tuoi amici agli occhi indiscreti (nel caso vi foste accorti che alcuni contatti la usano per inviare proposte d'amore alle vostre ignare amiche), basta cliccare sull'icona della matita che si trova in cima la riquadro con le foto degli amici, selezionare la voce modifica privacy dal menu che compare e impostare su Amici o Solo io. 


Se poi il tuo profilo vuoi che rimanga segreto, quindi vietare che altri ti possano trovare con le ricerche on line o possano pubblicare foto in cui sei taggato, sempre sulla pagina account sul riquadro Chi può cercarmi imposta amici e togliendo la spunta alla voce consenti agli altri motori di ricerca di rimandare al tuo diario.
Infine, se ti sei rotto che gli altri usino il tuo profilo per le loro pubblicità, cosa che io odio particolarmente quando non mi chiedono il permesso, seleziona la voce Diario e aggiunta di tag dalla barra laterale sinistra e imposta l'opzione vuoi controllare i post in cui ti taggano gli amici prima che vengano visualizzati sul tuo diario ? su si e chi può scrivere sul tuo diario ? su solo io.
Ecco, ora Facebook sarà più discreto. Personalmente ti sconsiglio sempre di accettare "amicizie" da chi non ha foto reali nel suo profilo, dati reali e usa nick name. Nel mondo cibernetico molti si sentono autorizzati a diventare qualcos'altro, come accadeva nel carnevale veneziano, ma anche allora alcuni si travestivano solo per nascondere i loro cattivi propositi! buon viaggio nel cyber space dal Veneziano Errante.

domenica 1 aprile 2012

Tre e più motivi per usare Gmail: unire contatti mail a quelli telefonici

Oggi la mail ha assunto una importanza fondamentale non solo nei rapporti personali ma sopratutto in quelli lavorativi. Negli anni ci siamo trovati ad usare spesso programmi di posta diversi tra di loro, Outlook, Evolution, Thunderbird, etc. etc. 
Ciò che mi serviva in questo momento era di fare pulizia tra i miei vari contatti, che per lavoro erano oltre mille e cinquecento...non solo, volevo anche confrontare i contatti che avevo sul cellulare con quelli delle mail, questo per integrare le schede personali di ognuno. Come fare? la risposta si chiama Gmail.
La prima operazione che ho fatto è stata quella di esportare dal mio programma di posta, io uso Evolution su di un sistema Ubuntu ma si può tranquillamente fare la stessa cosa anche per Outlook su Windows, un file in CSV. In questa fase potete già aprirlo con un programma come Calc o Excel e controllare se ci sono doppioni, e mail da aggiornare, contatti da eliminare.
Caricare il tutto su Gmail. Ovviamente dovete avere un account Gmail :-) 
Nel frattempo con il vostro cellulare, esso sia un Black Berry o un Samsung o qualsiasi altra marca, esportate i contatti sempre in cvs e caricateli sempre su Gmail.
Una volta fatto potete usare la prima funzione Gmail molto comoda che si chiama "Trova ed unisci duplicati". Con questa funzione già potete fare una  scrematura. Ovviamente qualcuno resta fuori e potete manualmente selezionarlo spuntandolo ed usare la funzione "Unisci Contatti". Entrambe sono nel menu "Altro". Potete creare anche dei gruppi speciali "Famiglia" e selezionandoli inserirli in questo gruppo. Quando dovrete fare una mail a tutta la famiglia semplicemente inserirete nel mail invia a: "famiglia". Il programmai vi permette di esportare poi il risultato in vari formati per caricarli cosi divisi nel vostro cellulare. Buon lavoro. 

domenica 4 marzo 2012

L'uso delle Liste in facebook diario

Oggi vi parlerò dell'uso delle liste nella versione di facebook diario. Immaginatevi di essere un giovane spiantato scrittore e dopo innumerevoli sforzi siete arrivati ad avere oltre un migliaio di contatti. Questi contatti però per la vostra attività si possono dividere in varie categorie, come ad esempio le librerie, gli editori, i giornalisti, gli appassionati di una materia. Queste categorie si chiamano "liste". Se voi andate in home vedrete sulla sinistra che oltre a notizie, eventi, messaggi trovate anche gruppi e liste. Per crearne una è sufficiente andare sopra "altro", schiacciare e poi scegliere "crea una nuova lista". La schermata vi chiederà il nome della lista e chi inserire dentro. Un consiglio per aggiungere velocemente ad esempio tutti i contatti libreria è quello di scrivere libreria nel riquadro e facebook vi suggerirà tutti i vostri contatti dove il nome inizia per libreria. In questo modo potrete tenere sott'occhio l'attività di questi contatti comodamente sulla lista. 


giovedì 29 settembre 2011

Galaxy Tablet 10.1 Samsung: due o tre soluzioni alla mancanza di USB

Scusate il lungo silenzio ma il tablet Galaxy mi ha risucchiato nel nuovo mondo, nuovo non solo per il concetto di tablet ma anche per il sistema operativo Android. Questo post vi porta l'esperienza diretta di alcune piccole problematiche riscontrate. Premetto che la versione che possiedo è quella 10.1 offerta dalla Vodafone. Attesa per lunghi mesi finalmente ad Agosto me l'hanno fornita. Il primo piccolo problema riscontrato è nell'accensione estremamente lenta che a volte mi fa dubitare di aver premuto correttamente il tasto. La seconda triste scoperta è che questa versione NON E' DOTATA di uscite entrate/uscite usb. Il cavo che serve come alimentatore è anche usb e collegandolo ad un computer il tablet viene visto come memoria esterna. Vorrei specificare che questo vale solo se lo collego ad un pc con sistema windows, se un utente come me invece ha tutto Linux, nel dettaglio Ubuntu, la cosa si fa complicata, troppo complicata. Questo non è un problema da poco. Ci sono alcune soluzioni che vi elenco e sulle quale tornerò con un post specifico. Ad esempio ho caricato il software per la Dropbox  che si trova tranquillamente nel Market di Android. In questo caso si portano i vari files nella cartella della dropbox e li si scaricano in tutti i pc della vostra rete. Considerate che la convenienza dipende da quale rete avete e dall'ADSL. Se avete immagini pesanti, io spesso ho immagini cartografiche, non è una delle soluzioni migliori. Nel Market si trova anche Es gestore file un gestore di file per schede SD. Anche in questo caso con facilità potete inserire nelle cartelle della vostra Mini-SD le immagini, prendere la Mini-SD ed inserirla nello slot dei vostri pc, con un adattatore che potete trovare per una decina di euro se non l'aveste già. Es gestore file però vi permette di gestire il tablet all'interno della vostra LAN o tramite FTP, in modo veloce. Su queste procedure tornerò con un post specifico. Ecco la mia esperienza per non possedere un bel tablet sganciato però da tutti gli altri pc che uso.

domenica 27 marzo 2011

Prezi...l'oscuro antagonista di Power Point

La Zebra
Quanti di voi per professione o passione producono decine di presentazioni ? immagino molti. Studenti, professori, professionisti, etc. etc.. Si giunge ad un certo punto che dopo aver scoperto tutti i trucchi possibili (inserimento video, slide con movimenti fluttuanti, musiche di sottofondo) non si riesca più a stupire il pubblico. Per la presentazione del mio nuovo libro volevo qualcosa di diverso...non vi propongo un Kinder Bueno, ma una valida alternativa al più classico dei programmi di presentazione. Il magico prodotto si chiama Prezi! L'inventore viene da Stoccolma e quindi il nome è un po strano! Ho navigato in lungo ed in largo e sinceramente non ho trovato ancora nessun prodotto simile! perchè?
Nuvola

- Prezi ha una versione gratuita ed una commerciale
- Potete lavorare on-line o scaricarvi l'applicazione desktop
- Potete lavorare in team sulla vostra presentazione inviando il link ai vostri collaboratori
- Perfetta per l'I-Pad

Dovete semplicemente iscrivervi per la versione gratuita. La versione desktop è in prova per 30 giorni. Usate la "zebra" per spostare rimpicciolire, copiare e cambiare le impostazioni. Usate la "nuvola" per muovervi all'interno dei vari menu.
Quella on line a volte si blocca se la connessione non è buona, ma potete riavviare la pagina e vi si ripresenta la copia salvata in automatico.
Ho notato anche che a volte le immagini possono essere caricate e come le rendete più piccole spariscono ma non è un problema, potete ricaricarle.
Un esempio lo trovate qui sotto.

domenica 20 marzo 2011

Installazione di SketchUp 8 su Ubuntu 10.04

Ma cos'è SketchUp ? "SketchUp è lo strumento migliore (e il più innovativo) disponibile per chiunque progetti qualsiasi cosa, da caffettiere a grattacieli."– McCall & Associates.

Io aggiungerei anche che chi usa il GIS e sfrutta le potenzialità del 2D non può non trovarsi un giorno a voler trasportare tutto in 3D. Con questo programma si può facilmente fare senza dover imparare programmi molto più complicati come Blender. 
Le versioni attualmente disponibili sono predisposte per Windows e Mac e quindi? noi poveri utenti Ubuntu non possiamo gioire di questo fantastico software? Certo che possiamo, attraverso Wine. 
Installate Wine  da terminale digitando sudo apt-get install wine
oppure da Applicazioni-->Aggiungi/Rimuovi, cerchi Wine e clicca su installa.

Il download di SketchUp per la versione windows potete farlo da qui.
Una volta scaricato se provate a lanciarlo con wine vi potrebbe dare il seguente errore:  The file '/media/Vista/Program Files/Google/Google SketchUp 8/SketchUp.exe' is not marked as executable.  If this was downloaded or copied from an untrusted source, it may be dangerous to run.  For more details, read about the executable bit.

Nulla di preoccupante dovete clic dx sul file e selezionare "rendi eseguibile" dalle proprietà. Poi potete rilanciarlo.

Lanciandolo in wine vi apparirà un ulteriore errore: SketchUp non è in grado di inizializzare OpenGL.Assicurati di aver installato i driver corretti per la tua scheda grafica. Error: ChoosePixelFormat failed.
Non preoccupatevi è l'ultimo errore! dovete andare sul vostro terminale e digitare wine regedit. Vi aprirà il regedit, cercate HKEY_CURRENT_USER\Software\Google\SketchUp8\GLConf ig\Display. Ci saranno tre righe, l'ultima è 'HW_OK". Doppio click su questa e cambiate il valore da 0 a 1.
Lanciate nuovamente SketchUp e divertitevi a costruire edifici! 

sabato 19 marzo 2011

Menu a tendina con convalida dati in Calc


video
Nel dover usare CALC posso avere la necessità di usare un menu a tendina per convalidare i dati ed evitare che un utente possa inserire termini sbagliati. Questo menu a tendina sarà basato su un intervallo situato in un altro foglio di lavoro. L'esempio che vi porto è costituito da due fogli di lavoro: Archives e Map Repository. Nel primo ci sono gli archivi nell'intervallo da A2:A12 e le loro specifiche, nel secondo, invece, sono inserite le mappe storiche presenti in quegli archivi con una colonna Archive name dove voglio inserire questo menu a tendina per segnare gli archivi ed evitare che l'utente sbagli il nome dell'archivio e della sua sigla. Questo per poter in seguito effettuare dei filtri senza che vi siano errori di nomi errati.

Ecco la procedura da seguire.
  1. Nel foglio 1 selezionare le righe dalla A2 alla A12
  2. dal menu inserisci-->nome-->definisci inserire un nome, per esempio Archivi e premere Ok
  3. selezionare la colonna Archive name del foglio2 e scegliere Validità dal menu Dati
  4. scegliere Permetti dal menu Criteri
  5. selezionare area celle dal menu Permetti
  6. digitare in sorgente il nome archivi
Premendo Ok la colonna Archive Name del foglio Map Repository  reagirà dinamicamente rispetto all'elenco A2:A12, fornendoci un elenco a tendina che sarà costituito dalle voci che trova nel foglio Archives. E' possibile scegliere un intervallo abbastanza lungo da contenere celle vuote da riempire in futuro. Questa procedura è applicabile anche ad Excel.